Becksöndergaard Vs. BoBelle, quando il design è uguale

Non rinominerò il posto separati dalla nascita, anche se il design è praticamente uguale. Ma non lo farò esattamente per questa ragione. Che le idee tendano ad assomigliarsi, questo è un dato di fatto storico. Alle volte però qualcuno arriva prima, anche se per una manciata di anni, e se quello che segue è troppo, […]

Simbologia senza contenuto: l’inconsistenza dei revival di moda

In The Language of Fashion, Roland Barthes scrive che la moda ha un suo linguaggio (non riesco a capire se un linguaggio di simboli significativi o senza contenuto, molto complessa la semiologia…). Ad ogni modo, ho fatto alcune considerazioni da questa serie di scritti interessanti, ma che non consiglio particolarmente a nessuno (a meno di [….

La mano mortifera di Katie Eary

Katie Eary è una giovane designer di moda e accessori che in breve sta facendosi conoscere nel mondo anglosassone. Dalla stampa ufficiale (riviste) a quella ufficiosa (blog) è arrivata ai negozi, dove ora è in vendita (in esclusiva su Kabiri). Mi piace? Mmm dal punto di vista dell’abbigliamento non direi, dal punto di vista degli […]