I bijoux tricot di Emmanuelle Esther

Con Emmanuelle Esther l’appuntamento di oggi propone due cose, le sue collezioni di gioielli tricot e Collectif France Tricot, il collettivo francese dedicato al knitting (di cui lei è un membro fondatore), le cui regole vengono dettate dai ferri! Circondata da stoffe e colori, la Esther crescendo in un ambiente creativo, non poteva che seguirne…

Silvia Piantini: stile eclettico industriale

Designer industriale con passione per moda e soprattutto bijoux, l’italiana Silvia Piantini con residenza a Berlino (città nella quale si è trasferita due anni fa e lavora collaborando con un’azienda tedesca), realizza da alcuni anni gioielli, che ha ufficializzato quest’anno, lanciando l’attività. Se il plexi è stata la…

Gioielli craft di Quasi Caramelle

  Quasi Caramelle é un brand di accessori craft, oggetti fatti a mano dal design e diversi materiali mixati assieme. Accessori dal sapore craft che spesso utilizzano perline, lana, assemblaggio di oggetti ed artigianato. Il risultato é moderno, simpatico e gli oggetti creati sono perfetti ad un abbigliamento casual e sportivo. In vendita anche…

Tanya Aguiniga: testa di Turco ed altri gioielli in corda e lana

Tanya Aguiniga é una designer di mobili che vive e lavora a Los Angeles. In realtà Tanya non é Americana di origine ma Messicana, in particolare Tijuana. Dedica oltre che al mestiere di designer al comunità e  specie a Tijuana dove ha lavorato molto a stretto contatto nelle aree più depresse. Nel campo degli accessori intriganti […]

I gioielli resina e tessuto di Claire Lowe

Foglie di tè, lana, tessuto lavorato ai ferri. Claire Lowe li incorpora nella resina (in alcuni casi rifinita in argento), per dare vita a bellissime creazioni di gioielleria. Anelli, bracciali, pendenti dalle forme non convenzionali e dal contenuto sorprendente. Bastano pochi dettagli creativi, a fare la differenza.

Gli sgabelli knitting di Soojin Kang

Oggetti di arredamento che sono anche sculture concettuali, gli sgabelli con inserzioni ai ferri di Soojin Kang si uniscono alla gang di oggetti che hanno dato vita alla Woolmania. La designer riesce nelle sue intenzioni di rendere cioè commerciali, opere quasi artistiche, o anche riesce a rendere artistici, oggetti commerciali. Pezzi unici che nascono…

L’arredamento si ricopre di lana ed è Woolmania!

In questo clima di ritorno al craft, in cui la lana sta riappropriandosi del suo spazio (Wool Week), occupato da filati artificiali e i ferri e l’uncinetto hanno assunto l’aspetto di strumenti rivoluzionari (utilizzati da artigiane, artiste e guerriere urbane), anche il design si “modernizza”. E abbraccia fibre calde e morbide…

Wear and Tear: la sperimentazione crochet continua

I bijoux di Wear and Tear non si possono apprezzare completamente se non toccandoli di persona. Come tutti i gioielli ben fatti, sono più belli da vicino che in fotografia, anche se già questa rende bene il prodotto. Perché se a guardali sono belli, a toccarli sono morbidi, fluidi, caldi. C’è una differenza notevole rispetto ad […]

Gli sgabelli ferri e lana di Claire-Anne O’Brien

Ispirata dai punti di lana lavorata ai ferri, Claire-Anne O’Brien disegna degli sgabelli fantastici, leggermente surreali, per via di quelle maglie esagerate. Spiritosi, mixano lana di pecora e di agnello, lavorata a mano e a macchina. Designer di tessuti specializzata nel lavoro ai ferri, la O’Brien ha scolpito in 3 dimensioni, l&#8217…