Irregular Expressions: l’uso creativo del filato

Irregolare di nome e di fatto. Irregular Expressions è un progetto familiare che coinvolge madre e figli, impegnati in un lavoro craft che viene dalla Turchia. Tradizione, fatto a mano, innovazione si integrano perfettamente. La tradizione è espressa dal lavoro … Leggi l’articolo completo →

I gioielli non convenzionali di Margherita de Martino Norante

Torno su alcune designer presenti alla mostra/vendita 1×1 COLLECTION, perché come avevo detto, trovo il loro stile molto nel momento. Spiritoso, particolare, vero craft d’autore. Margherita de Martino Norante è tra quelle che ha colpito la mia attenzione virtuale e probabilmente da vicino colpirebbe la mia immaginazione reale. Le sue ballerine-pesce…

I bijoux di Puella. Semplicemente romantici

Barbara Barbantini, romanticamente Puella, realizza bijoux leggeri e delicati (mi piace poi il sottotilo Heatrmade in Italy). Piccoli dettagli, nella sua immaginazione, diventano grandi e prendono vita sotto forma di gioielli. Vengono utilizzati diversi materiale e metalli, ma mai così preziosi da rendere inaccessibili i pezzi. Il sito è carino…

Lo stile messicano dell’italiana Hacienda Montaecristo

Quella di Hacienda Montaecristo invece, non è una storia, è propria una favola. Avviata dall’italiana Francesca Bonato insieme a Jacopo Ravagnan, sta crescendo ed emergendo arrivando anche a chi, vive ai margini del bel mondo. La indossano trend setter ben inserite come Julia Restoin Roitfeld, la vendono spazi del lusso come Barney’s…

Il mondo di stoffa delle operose BusyB’s

Sto ricevendo più di un messaggio interessante in questi ultimi tempi, di designer/artigiane/imprenditrici, che mi presentano le loro idee, i loro progetti. Con alcune c’è uno scambio di e-mail per migliorare alcuni aspetti, soprattutto le immagini, prima che ne possa parlare sul blog. Come un brusio, mi è arrivato il messaggio-filastrocca…

I gioielli narrativi di Louise Frances Evans

Per certo la presentazione più bella, il concept più artistico e il risultato complessivo più poetico, originale e interessante di Origin, è stato quello di Louise Frances Evans. Più artista che designer, anche se ha studi legati al gioiello, la Evans realizza quasi delle installazioni narrative basate sulla storia e i ricordi, che non dei […..

Il caos organizzato di tessuti di Little M

Mi piace questa combinazione di caos organizzato di Miyeon Lee, la designer dietro al brand Little M. Innanzitutto il groviglio di stoffa, merletti, corda, lacci e nastri, oltre ad essere affascinante e riuscito nella scelta dei colori, ricopre una doppia funzione. Lo si può utilizzare sia come bracciale che come collier. E poi, nonostante l&#8217…

I nodi in seta kimono di Coumon

Trovo semplice ma affascinanti, i nodi di Coumon, della designer americana Julie Robinson, che ricicla materiali vari per realizzare i suoi bijoux. Queste collane ad esempio sono realizzate con seta che proviene da kimono, tinta secondo un’antica tecnica chiamata suminagashi, per darle un effetto marmoreo. Quindi cucita e annodata a mano. Da…