I messaggi in codice di History + Industry

Con un senso del colore che le deriva dagli studi nel campo dell’arte, e una ricerca complessa che le deriva dai viaggi e da una storia familiare cosmopolita, Irene Wood realizza dei monili con una storia unica. Le collane che disegna sono delle armature con funzione estetica ma anche protettiva, degli …

Life Therapy: il gioiello come cura…

Un pizzico d’ironia, un ottimo design, un prodotto Made in Italy presentato in modo spiritoso e confezionato in modo ingegnoso. Life Therapy è un’idea di Ida Callegaro, designer italiana che partendo da un’esperienza personale, ha sviluppato una serie di bijoux dalla forma non convenzionale. Gioielli a forma di medicine! L’obiettivo…

significant other: gli opposti si ritrovano in autoctona

È un gioco di opposti la nuova collezione di autoctona, il brand di gioielli dal sapore minimalista di Alessandra Murgia. In significant other è il concetto di dualismo ad aver un ruolo centrale, in una collezione che riprende gli elementi già presenti nelle prime due linee, scomposti e riproposti in …

I gioielli sensoriali di Kyeok Kim

Kyeok Kim è una designer interessata alla ricostruzione post decostruzione/distruzione e alla ricerca sensoriale. Processi che si esprimono in gioielli concettuali e sperimentali, belli tanto nel concept quanto nel design, Gli anelli della serie Crashed sono il risultato di una serie di “pressioni” tanto da modificare il modello originale…

I bijoux in silicone di Ek Thongprasert

Il disegno classico del gioiello è stato rivisitato nel design contemporaneo in quasi tutte le “forme” possibili. Ovvero con l’utilizzo di materiali alternativi per sdrammatizzarne il genere. Mi vengono in mente Tom Binns e Daisy Choi, che con cristalli e gomma, li hanno resi veramente falsi. Ek Thongprasert, brand le cui collezioni…

Il modernismo in cemento di Kate Bradbury

Cemento sì e anche nei gioielli. Non solo cioè nell’architettura. Materiale che suscita sensazioni ambigue e contrastanti (stratificazione cittadine, inquinamento, progresso sociale, deperimento), è associato nell’arte come nell’architettura in particolare al dopoguerra (Le Corbusier). Quindi parlarne oggi in ambito artistico, acquista…

L’arte di Lauren Kalman

Lauren Kalman é una Visual Artist e non una designer o orafa, ma nelle sue proiezioni o foto spesso fanno la comparsa gioielli od oggetti da indossare. Oggetti da indossare che spesso hanno qualcosa di sinistro e in qualche caso piuttosto disgustosi… Lauren é un artista ha sempre qualcosa da dire nelle esposizioni, ogni collezione […]

autoctona: origini e simbolismo per Alessandra Murgia

La storia d’Italia è fatta di contrapposizioni. C’è un forte radicamento al territorio. C’è una forte corrente di sradicamento. Che nonostante il passare dei decenni, si ripete come da fine Ottocento. Partita da Cagliari, dopo aver fatto sosta a Londra, Milano, Amsterdam, con in mezzo la scoperta di Asia e Australia, Alessandra…

I gioielli in ceramica di Simona Kaunaite

  Simona Kaunaite é una designer e ceramista Lituana,  che lavora attualmente a Londra, Inghilterra. Ha un master in Fine Arts con specializzazione in ceramica, quindi un background in Arte con attenzione ai gioielli in ceramica. Simona sembra sia affascinata dall’idea che i gioielli vengono indossati per catturare l’attenzione, sui…

Gli arto-bijoux di Peta Kruger

Peta Kruger è una designer e illustratrice australiana che si è formata nel corso degli anni 2000. Basati su forme e colore, i suoi gioielli rispecchiano in pieno le sue due professioni, quelle di designer-artista e di grafica. Dei veri arto-bijoux dalle geometrie imperfette, di ispirazione rétro-futurista (da materiale vintage cartaceo o plastico…